installare il software Desktop Telematico in ambiente Windows (10), senza errori

Per prima cosa dobbiamo installare la versione più recente di Java sul nostro device (Windows 10 in questo caso): https://java.com/it/

Clicchiamo su “download gratuito”, accettiamo i termini e avviamo il download.

Una volta terminato il download, facciamo doppio click e avviamo l’installazione di Java seguendo, semplicemente, la procedura guidata.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Al termine, riavviamo il PC… è sempre buona abitudine! Ad ogni modifica, che sia installazione, disinstallazione, ecc., io riavvio sempre.

A questo punto accediamo alla nostra area riservata sul sito dell’Agenzia: https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Main/index.jsp

Sulla sinistra troviamo un menù: clicchiamo su “Software” e poi su “Desktop Telematico”.

La nuova schermata che compare, oltre a riportare le principali caratteristiche dell’applicazione, contiene in basso anche il link “Scarica l’applicazione” da selezionare.

La pagina che viene visualizzata successivamente presenta la possibilità di scaricare il software in base al proprio sistema operativo; pertanto è necessario selezionare l’icona relativa al proprio ambiente di lavoro: Windows in questo caso!

Al solito, attendiamo il download e poi facciamo doppio click per avviare l’installazione del Desktop Telematico. La proceduta non è complicata ma, quasi sicuramente, il sistema restituirà un messaggio di errore di Windows 2.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

In questo caso l’installazione del Desktop Telematico viene arrestata.

Clicchiamo su “Questo PC”, il vecchio “risorse del computer” per intenderci, in alto selezioniamo la voce di menù “Visualizza” e optiamo per mostrare gli elementi nascosti.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Andiamo poi su C:\ProgramData\Oracle\Java\ e rinominiamo la cartella Javapath in Javapath01 (potrebbe essere necessario ripetere questa operazione ad ogni aggiornamento di Java). Dando l’ok il sistema potrà richiedere una ulteriore autorizzazione in qualità di amministratori: clicchiamo su “Continua”.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Benissimo. Ora facciamo nuovamente partire l’installazione del Desktop Telematico.

Alla seguente schermata clicchiamo su ok e seguiamo la procedura guidata.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine
Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

Ci siamo quasi. Il Desktop Telematico è installato. Non resta ora che aggiungere i nostri dati utente per l’accesso. Clicchiamo dunque su “Nuovo utente” ed inseriamo le nostre credenziali. Dove dice “Area di lavoro utente” non dobbiamo far altro che indicare il percorso in cui sarà creata la nostra personale struttura di cartelle di ciascuna applicazione che verrà installata successivamente all’interno dell’applicazione “Desktop Telematico”.

Non è stato fornito nessun testo alternativo per questa immagine

articolo già postato su LinkedIn

Tutti i marchi riportati appartengono ai legittimi proprietari; marchi di terzi, nomi di prodotti, nomi commerciali, nomi corporativi e società citati possono essere marchi di proprietà dei rispettivi titolari o marchi registrati d’altre società e sono stati utilizzati a puro scopo esplicativo ed a beneficio del possessore, senza alcun fine di violazione dei diritti di Copyright vigenti. Tutte le informazioni ed i contenuti riportati sono, al meglio della mia conoscenza, di pubblico dominio; se, involontariamente, ho pubblicato materiale soggetto a copyright o in violazione alla legge, prego di comunicarmelo… provvederò immediatamente a rimuoverlo!

Pubblicato da Sara Di Censo

"be smart! be digital!" | agente immobiliare digitale